Gran successo per la Giornata Nazionale della Speleologia 2018 organizzata dal Gruppo Speleo Melandro

Oltre 50 persone hanno partecipato alla Giornata della Speleologia organizzata dal Gruppo Speleo Melandro nelle giornata di sabato 5 e domenica 6 ottobre.

La giornata di sabato, a Satriano di Lucania, ha visto la presentazione del libro “La Grotta della Meraviglie” realizzato dal Geologo Pompeo Limongi che ha affascinato i tanti presenti in sala attraverso un percorso fatto di immagini, racconti ed aneddoti sulla storia e sulle peculiarità della Grotta delle Meraviglie di Maratea che ricordiamo essere l’unica grotta turistica della Basilicata nonchè la più piccola grotta turistica italiana. Particolare curiosità ha suscitato ascoltare la storia relativa alla scoperta della Grotta ed ai processi geologi che hanno portato alla sua formazione ed alla creazione degli innumerevoli speleotemi che ornano la grotta.

L’incontro è servito anche ad illustrare quelle che sono le attività realizzate in 5 anni dal Gruppo Speleo Melandro che negli anni ha portato avanti diverse iniziative volte a far conoscere il ricco patrimonio speleologico lucano ed a far avvicinare sempre più persone a questo mondo attraverso corsi specifici di avvicinamento alla speleologia.

La giornata di domenica ha visto i partecipanti partecipare ad una doppia escursione a Matera, la prima parte della giornata è stata dedicata alla visita della Murgia Materana dove si celano meravigliose chiese scavate nella pietra, villaggi rupestri e grotte abitate sin da epoca preistorica. Nel pomeriggio c’è stata la visita alla Grotta dei Pipistrelli ed alla Grotta Funeraria che  hanno racchiuso per millenni le più antiche testimonianze di vita dell’uomo nel territorio materano e sono pertanto di fondamentale importanza storica ed archeologica.
Grande soddisfazione per la riuscita dell’evento è stata espressa da Stefania Pascale, Presidente del Gruppo Speleo Melandro, l’obiettivo  delle due giornate è stato quello di far conoscere questo particolare mondo a più persone possibili attraverso una serie di iniziative che sono andate da eventi divulgativi, come la presentazione di un libro, ad escursioni in grotte storico/archeologiche a simboleggiare l’antico legame tra l’uomo e questi elementi in considerazione dell’enorme importanza delle grotte per l’uomo che da sempre le ha utilizzate come ricovero per sè e per gli animali, come abitazioni occasionali o stagionali,  come luogo di culto e luogo di sepoltura.

 

    

Leave a Comment